fbpx

 

Il menù della salute e del benessere psico-fisico è composto da sette portate, sette elementi che la scienza moderna ha individuato come essenziali per favorire lo sviluppo e il consolidamento di una mente integrata, ossia quella qualità che consente ai processi mentali di essere lucidi, flessibili, funzionali al raggiungimento di un obiettivo e al superamento di una difficoltà.
In questo articolo parliamo della seconda portata del menù del benessere: il sonno.

2° portata: il tempo del SONNO

Quante ore di sonno ininterrotto dormi di notte?

Il nostro stile di vita ci porta a contrarre sempre di più il tempo che dedichiamo al sonno, ci induce a considerarlo uno spreco di tempo perché improduttivo e poi la tecnologia ci consente di svolgere qualsiasi attività anche di notte: sia attività lavorative che ludiche.
E succede cosi che ci si trovi in tarda serata a leggere mail di lavoro al tablet o a ricevere notifiche ad ogni ora o a sfogliare social su smartphone a letto o impegnati in una lotta virtuale all’ultimo sangue in un videogioco fantascientifico o magari a svolgere un’attività fisica intensa in una palestra che chiude alle 23 rientrando a casa ancora “col cuore in gola” e super affamati…
Ma a quell’ora il corpo ha bisogno di altro: ci chiede di spegnerci, non di impegnarsi in altre sfide virtuali o reali, preoccupazioni, difficoltà digestive, attivazione adrenergica…

Questo perché l’evoluzione umana ha previsto che le ore buie della giornata siano quelle dedicate al riposo; sono le ore in cui per l’uomo delle caverne era più pericoloso uscire ed era davvero vitale essere ben vigili e rinvigoriti all’alba del giorno seguente

Quindi si tratta di un vero e proprio bisogno fisiologico.

Bisogno che per un adulto è di 7-9 ore, mentre per un adolescente è tra le otto ore e mezza e le nove ore e un quarto (secondo United States National Sleep Foundation). 

Durante il sonno avviene lo sviluppo cerebrale (essenziale nell’età evolutiva), si consolida la memoria di quanto appreso durante il giorno, si abbassano i livelli di insulina e si avviano vie anaboliche, ossia di costruzione di nuove proteine, enzimi e muscoli, si costruisce il sistema immunitario, la mente diventa più capace di focalizzare l’attenzione e quindi più in grado di risolvere problemi al meglio.

Viceversa una cronica scorretta igiene del sonno causa obesità infantile, aumento del grasso addominale, difficoltà alla concentrazione e nel problem solving, deficit di memoria, maggiore suscettibilità a infezioni o a malattie autoimmuni, irritabilità, stanchezza cronica e inappetenza al mattino.

Ecco allora gli ingredienti del secondo piatto del benessere:

  1. Spegnere apparecchi digitali e schermi retroilluminati ( smartphone, tablet, pc) almeno un ora prima di dormire;

  2. Abbassare le luci di casa mezz’ora prima di andare a letto;

  3. Non lavorare o studiare stando a letto: si creano associazioni non corrette, soprattutto nei giovani “sdraiati”;

  4. Evitare cibi e bevande eccitanti: caffè, the, cioccolato, cibi ricchi di istamina;

  5. Evitare attività sportive ad alta intensità (es alte frequenze cardiache o ripetute) nelle ore serali;

  6. Una doccia o un bagno caldo aiutano a abbassare il tono adrenergico e ad attivare il sistema parasimpatico, che orchestra le operazioni di recupero;

  7. Evitare cene dopo le 20:00 e abbondati in grassi e zuccheri: questo induce un segnale “attivante” opposto alla calma insulinica;

  8. Alcuni trovano beneficio dal tenere un diario cartaceo su cui raccogliere gli eventi della giornata: fissare su carta alcune riflessioni o pensieri può evitare che preoccupazioni rimurginanti impediscano l’addormentamento;

  9. Calcolare il tempo che possiamo dedicare al sonno, programmandolo considerando l’ora della sveglia. È chiaro che, riprendendo la scuola ad esempio, l’ora della levata si anticipa rispetto ai ritmi estivi…e di conseguenza si dovrà anticipare l’ora del riposo;

Se desideri conoscere se il tuo stile di vita è in linea con il fabbisogno di sonno o se sei “sfasato” compila questo questionario e poi fissa un appuntamento per eseguire i test BIA e PPG stress flow in studio.
Per appuntamenti e informazioni: info@centroconcura.it

Se ti sei perso la 1° portata del menù del benessere, o vuoi rileggerla, clicca sul link seguente IL TEMPO DELL’INTERIORITÀ