fbpx

Percorsi di sostegno psicologico

Prendersi cura della propria salute psicologica significa decidere di ascoltare un disagio che si è lentamente formato in noi o che ha fatto irruzione in modo inaspettato nella nostra vita.

La scelta di rivolgersi a uno specialista può consentire di individuare le ragioni che sottendono il proprio malessere, di collocarlo nell’ambito della propria storia personale e della propria fase di vita, ed eventualmente di intraprendere un percorso di cura che permetta di dipanare i fili che tengono ancorati alla propria condizione di sofferenza.
Concedersi uno spazio per pensare ai propri problemi si rivelerà un’occasione non solo per una maggiore consapevolezza di sé, ma anche per un cambiamento nel rapporto con gli altri.

Percorsi di sostegno individuale

Il percorso individuale è utile in caso di:

  • malesseri esistenziali (anche in assenza di sintomi specifici);
  • stati di crisi nelle fasi di passaggio della vita;
  • disagi psicologici collegati a patologie organiche;
  • conflittualità familiari;
  • disagi in età adolescenziale e preadolescenziale (problematiche relative alla propria identità e/o al proprio progetto di vita, conflittualità con i genitori, disagio rispetto al proprio corpo, problemi nell’ambito scolastico).

Sostegno alla genitorialità

Il sostegno alla genitorialità è un intervento psicologico di accompagnamento per gli adulti che, per motivi diversi (cambiamenti fisiologici legati alle varie fasi del ciclo di vita dei figli, eventi critici, separazione, problematiche personali o dei figli, ecc.) vivono delle difficoltà nel loro ruolo genitoriale. I percorsi di sostegno genitoriale mirano a comprendere e migliorare la relazione con i figli e gli stili educativi e comunicativi in famiglia, per favorire una crescita migliore dei figli stessi.

Percorsi di gruppo

I gruppi di sostegno proposti hanno lo scopo di facilitare lo scambio e l’attivazione di risorse in individui che si trovano a confrontarsi con problematiche e tematiche comuni.
La condivisione di esperienze simili ha infatti il duplice scopo di alleggerire il vissuto individuale e promuovere la costruzione di strategie per la risoluzione delle difficoltà sperimentate.
Il percorso è in grado di fornire un’esperienza personale immediata e ricca in termini di sviluppo personale e sostegno, grazie al processo di gruppo: l’attivazione di uno spazio condiviso dove è possibile guardare lo specchio psicologico che il gruppo, con tutti i suoi partecipanti, offre.

Corso di Mindfulness Based Living Course (MBLC) in otto settimane

Il programma consiste in 8 sessioni di gruppo settimanali della durata di 2 ore ciascuna, più un sabato ‘intensivo’ (dalle 10.00 alle 16.00) e una serie di esercizi guidati quotidiani da svolgere a casa tra una sessione e l’altra, che richiedono l’impegno di circa 30 minuti.
Durante il corso si apprenderà a entrare in contatto con le proprie esperienze interiori:

  • accogliere le situazioni stressanti e dolorose e attivare le risorse per rispondere in maniera efficace;
  • sperimentare un atteggiamento non giudicante; osservare e comprendere i propri schemi mentali abituali e automatici;
  • esplorare la relazione corpo-mente; coltivare gentilezza, compassione e apertura.

Le attività del corso prevedono: presentazioni, pratiche guidate di esercizi di consapevolezza seduti, sdraiati, in piedi, movimenti corporei accessibili a tutti, condivisioni di gruppo.
La formazione ha una forte enfasi sull’apprendimento esperienziale: per questa ragione viene assegnato un programma che prevede una pratica regolare di Mindfulness tra gli incontri, esercizi da applicare alle attività quotidiane e la compilazione di un diario.

Gestione dello stress correlato a patologie organiche

L’impatto psicologico e sociale della malattia cronica sul paziente e sulla sua famiglia assume grande rilevanza. Il trattamento del paziente deve avere come obiettivo principale quello di migliorare la Qualità di Vita e di limitare il rischio di conseguenze che condizionino la vita futura del malato; il sostegno sociale e psicologico diviene pertanto un elemento costitutivo del trattamento del paziente con patologia cronica.

A chi ci rivolgiamo

  • A chi sta affrontando un disagio psicologico o esistenziale
  • A chi desidera sostegno nell’affrontare lo stress correlato a una patologia di salute e ai trattamenti che ne conseguono
  • Ai pazienti oncologici
Contatta la dottoressa Paola Zavagnin

6 + 12 =